siti di incontri vicenza In un libro, personaggi e memorie della vita di paese

«Tutto ciò non è un percorso a ritroso, inseguendo unicamente l’immagine nostalgica fine a se stessa: sono invece ricordi delle nostre radici storiche che si agganciano al presente. Il confronto tra i personaggi e le cose di ieri e di oggi, potrebbe apparire ad alcuni "stridente" ad altri, forse, "struggente"», scrive Bernardino Nocera, autore del libro “Strudà il mio paese 2”. Per volontà della Pro Loco di Strudà e del suo presidente Antonio De Matteis, il testo, che non intende tramandare il nome ai posteri ma riferire gli elementi storici culturali religiosi e folkloristici della cittadina, è stato stampato dopo 37 anni dalla pubblicazione del primo lavoro.
 
 

Presentato alla comunità del posto qualche settimana fa, ora sarà donato ai cittadini residenti a Strudà in un momento di condivisione stasera alla presenza dello scrittore.

Leggere “Strudà il mio paese” del maestro Bernardino Nocera è «come passeggiare in un Salento forse più limpido, certamente più genuino: l’assolata campagna, la bianca casetta, la modesta bottega, il solenne palazzo marchesale, le chiese accoglienti non sono prive di voci, anzi di quella voce salentina, di quell’incantevole dialetto che meglio sarebbe chiamare lingua», è la meravigliosa illustrazione del professor Giancarlo Giannasso, giudice nel tribunale ecclesiastico regionale e di appello di Benevento.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 5 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:34
uomo cerca donna milano