android infetto da virus provenienti da siti per adulti Addio a Tony Cioffi, fu un pioniere della movida salentina

Campione di motocross in gioventù, sport in cui raggiunse anche risultati apprezzabili, poi imprenditore e sperimentatore nel mondo del divertimento, che lo ha visto tra i protagonisti incontrastati della movida salentina, sin dall'inizio degli anni '90 quando i locali dei primissimi coraggiosi cominciavano ad aprirsi ai live e ai dj set.
Se n'è andato in maniera molto più silenziosa di come ha vissuto per tanti anni tirando a fare alba nel suo Mediterraneo, Tony Cioffi, vero e proprio simbolo della notte leccese, scomparso ieri mattina in ospedale.
I funerali si sono celebrati oggi pomeriggio a Cavallino dove da diversi anni conduceva una vita piuttosto ritirata, lottando contro la malattia che lo aveva colpito da tempo. Il popolo della notte ha reso omaggio al suo spirito aperto e alla sua compagnia per molti indimenticabile. In tanti nelle ultime ore hanno appreso la notizia della sua morte, che ha fatto il giro del web, raccogliendo ricordi commossi e numerosi piccoli frammenti di storia. Ognuno da un'epoca o da un punto di vista differente, dj, colleghi, semplici frequentatori dei suoi diversi locali, come in un grande caleidoscopio condiviso, comprese le poche persone appartenenti alla ristretta cerchia degli amici che gli sono stati vicini fino all'ultimo.
 








 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 11 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 22:07