siti di incontro senza iscrizione vies Minacce con un coltello nel negozio, bloccato da un poliziotto fuori servizio

Minacce con un coltello nel negozio, bloccato da un poliziotto fuori servizio
Minaccia di morte un fruttivendolo con un grosso coltello: poliziotto fuori servizio mette in salvo il commerciante e far arrestare il presunto aggressore. Arrestato in flagranza di reato un 38enne di Ostuni, Giuseppe Palmisano, già noto alle forze dell’ordine, che ora si trova ai domiciliari su disposizione della Procura di Brindisi. Per lui le accuse di violenza o minaccia ad un Pubblico Ufficiale nonché di minaccia aggravata dall’uso di un’arma da taglio. Si sono vissuti attimi di paura e si è quasi sfiorata la tragedia in un’attività commerciale in pieno centro nella Città bianca. 
All’interno della rivendita di frutta e verdura c’erano il titolare e suo moglie. Inaspettata nel negozio è giunta la “visita” di Palmisano, che armato di un coltello avrebbe iniziato a proferire minacce ed accuse nei confronti della coppia, rea - secondo il 38enne - di aver mancato di rispetto alla sua persona in passato.
Un’azione per presunte offese ricevute di recente, quella del 38enne. Quasi impossibile placare la furia dell’uomo, arrabbiato ed allo stesso tempo pericoloso, perché in possesso del coltello. Nonostante la concitazione del momento il commerciante ostunese ha tentato di chiarire con Palmisano provando a discutere all’esterno del locale. In quegli stessi istanti transitava per le vie cittadine un poliziotto fuori servizio. 
L’agente, qualificandosi ed intervenendo per mettere a riparo i fruttivendoli e riportare la calma, in tutta risposta avrebbe subito, anch’esso la minaccia con il coltello da parte del 38enne, che avrebbe dichiarato con sfrontatezza di non aver timore dell’agente.
Di qui la richiesta di supporto ad altri colleghi. Palmisano sarebbe riuscito in un primo momento a fuggire, dileguandosi tra i vicoli della Città bianca, raggiungendo la sua abitazione, cercando, anche di disfarsi del coltello e degli indumenti indossati durante il tentativo di aggressione. 
siti per incontrare ragazze hot  
Ma giunti nel suo appartamento, i poliziotti, coordinati dal commissario Gianni Albano, sono riusciti a recuperare e sottoporre a sequestro tanto i vestiti quanto il coltello, che poi sarebbe stato accertato avere una lama di 24 centimetri. 
Tutti gli elementi acquisiti dalle forze dell’ordine sono stati sottoposti al pubblico ministero di turno della procura di Brindisi Pierpaolo Montinaro che ha disposto gli arresti domiciliari per l’uomo. Arresto in flagranza di reato convalidato anche dal giudice delle indagine preliminare nella prima udienza di convalida.
Il primo intervento dell’agente fuori servizio, ed il supporto immediato degli altri poliziotti, così, sono stati determinanti ad avere che quanto avvenuto nel negozio potesse sfociare in qualcosa di ancora più grave, e coinvolgere involontariamente i passanti, compresi qualche turista, alla luce delle presenze ancora elevate su tutto il territorio della Città bianca. Per far fronte alla sicurezza ed all’ordine pubblico tanto dei vacanzieri, quanto dei cittadini, i servizi di controllo da parte della Polizia di Stato continueranno sin a partire dalle prossime ore.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 1 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:00
annunci adulti friuli eventi